Il complotto del nuovo ordine mondiale spiegato semplice

Cos'è, quando nasce e come attuarlo

Complotto del nuovo ordine

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Dicesi “teoria del complotto del Nuovo ordine mondiale” (siglato NWO), quella teoria del complotto “secondo la quale un presunto gruppo di potere oligarchico e segreto si adopererebbe per prendere il controllo di ogni Paese del mondo, con il pieno totalitarismo al fine di ottenere il dominio della Terra” o una nuova epoca storica, solitamente successiva a grandi stravolgimenti come ad esempio quelli portati dalle guerre. 

    Un filone delle teorie complottistiche che come abbiamo visto in un articolo dedicato rappresentano un universo molto articolato e sfaccettato, nato tra fine dell’800 e gli inizi del secolo scorso principalmente per mano di nomi quali quelli dell’uomo d’affari Cecil Rhodes e del noto scrittore di fantascienza H.G. Wells e che nel corso dei decenni non faticò a trovare fans che sostenevano la presenza di messaggi nascosti, ai loro occhi inequivocabili, all’interno di dichiarazioni dei più importanti politici sulla creazione di questo Nuovo ordine mondiale

    Un piano, quello del NWO, che secondo i revisionisti e i sostenitori risale già ai tempi dei templari e che nella storia si è sviluppato coinvolgendo anche i più insospettabili. 

    IL NUOVO ORDINE MONDIALE NELLA STORIA E NELLA RELIGIONE

    Uno degli eventi che più ha segnato la recente storia dell’umanità è stata sicuramente la Seconda Guerra Mondiale. Un passaggio della storia che ha visto in Europa l’ascesa di dittatori e la messa in atto del genocidio, con il sistematico sterminio nazista degli ebrei in nome di una presunta superiorità da parte della razza ariana. 

    Secondo le teorie complottistiche, legate alla realizzazione del piano per il Nuovo ordine mondiale, il nazismo sarebbe stato una creazione dell’alta finanza per stravolgere il pianeta e risolvere la crisi economica del 1929. E il genocidio? Praticamente nient’altro che un errore di cui incolpare Himmler, Heydrich e Goebbels che si erano evidentemente fatti prendere la mano. Per gli ebrei Hitler pensava invece solo a una semplice segregazione razziale che sarebbe sfociata in un loro trasferimento coatto in Palestina o in Madagascar, dove avrebbero potuto continuare a vivere serenamente in attesa di una decorosa vecchiaia.

    Se poi non volete credere a queste fantasiose teorie potete comunque pensare che il leader nazista stesse attuando quel piano di trasferimento in quanto ebreo e che sia morto, anni dopo la sua dipartita ufficiale, in Israele. Dubbi e teorie che avvolgono anche il suo alleato Benito Mussolini, su cui circolano numerose voci, e la sua Italia fascista, secondo i complottisti spinta in guerra al fianco della Germania dal Regno Unito. Gli anglosassoni erano sicuri della sua sconfitta e questo avrebbe ammorbidito di molto le trattative con Hitler. 

    IL NWO NELLA RELIGIONE

    Quello del Nuovo ordine mondiale è un complotto che però non coinvolge soltanto la storia in senso stretto ma interessa anche gli ordinamenti religiosi.A tal proposito, proprio le profezie apocalittiche di Giovanni e quelle sul giudizio universale o sulla fine del mondo non fanno altro che alimentare l’immaginario dei sostenitori. Secondo molte di queste teorie l’Anticristo, la Bestia 666, si è impossessato dei corpi umani dei personaggi più mostruosi dell’intera umanità (tra cui proprio Adolf Hitler) per usarli come veicolo del proprio male. 

    Papi neri, massoni, società e fratellanze segrete, stragi e attacchi terroristici; il piano segreto del controllo del mondo è variegato, imprevedibile e naturalmente non poteva non toccare la cultura pop(olare). 

    IL NWO E LA CULTURA DI MASSA

    Elvis Presley è (stato) una delle leggende della storia della musica, sia per le sue canzoni ma soprattutto per la sua capacità di incarnare una rivoluzione generazionale, che catapultò la società nel tempo presente. Il suo modo di cantare è ancora in grado di catturare l’attenzione e nessuno si sognerebbe di pensare che Elvis sia morto. Presley, l’alieno, è stato visto numerose volte in giro dopo la sua dipartita e forse ci potrebbe dire come sono andate veramente le cose quella volta che Marilyn Monroe è stata uccisa. 

    Storie leggendarie, forse le due più celebri quando si parla di NWO applicato alla cultura di massa, che hanno affascinato generazioni di artisti. Autori che hanno declinato il Nuovo Ordine Mondiale nelle forme più varie, dalla musica ai videogiochi, passando per i fumetti e il cinema, tanto che solo negli ultimi dieci anni almeno sette film hanno toccato in maniera più o meno diretta l’argomento (da ‘Inception’ di Christopher Nolan a ‘Divergent’ di Neil Burger). 

    NUOVO ORDINE MONDIALE: DALLA LETTERATURA AI VIDEOGIOCHI

    Un tema che ha dalla sua anche una vasta letteratura, per cui non è possibile non citare ‘The New World Order’ (1940) di H.G. Wells o ‘1984’ (1949) di George Orwell che affrontano la tematica in modo esplicito, o la televisione, anche animata, per cui il primo pensiero va all’episodio della celebre serie ‘I Simpson’ dal titolo ‘l’Ordine dei tagliapietra’, in cui l’Ordine del titolo non può non ricordare il NWO

    E nei fumetti? In ‘One Piece’ c’è un “Ordine Mondiale” che è un governo che ha le mani in pasta a interessi economici, pubblici e sociali, in ‘Fullmetal Alchemist’ lo Stato è corrotto e sacrifica vita umane pur di costruire un’armata invincibile, mentre nel campo dei videogiochi è possibile, giocando a ‘Ingress’ del 2011, mettersi dalla parte degli “Illuminati”. 

    Ma la vera domanda è: quando e come si attuerà finalmente e  pienamente il Nuovo ordine mondiale?

    ATTUARE IL NUOVO ORDINE MONDIALE. ISTRUZIONI PER L’USO

    Il Nuovo ordine mondiale quando si paleserà anche sotto gli occhi dei più incalliti scettici farà molto rumore e il risultato finale sarà quello della costituzione di un grande governo mondiale. Un colpo di Stato attuato attraverso le forze militari statunitensi e delle Nazioni Unite che porterà appunto alla costruzione di un unico organismo di potere e  costringerà tutte le popolazioni della Terra a sottostare alle nuove regole.

    Una rivoluzione violenta, tanto quanto inevitabile, che sarebbe dovuta scaturire a ridosso della fine dello scorso millennio quando, per via della crisi generata dal Millennium bug, si sarebbe compiuto l’inesorabile destino. Inspiegabili restano le ragioni per cui  non si è consumato. Sono però sicuro che mentre io sto scrivendo e voi state leggendo c’è qualche rettiliano che sta pianificando tutto nei minimi dettagli. O qualche pseudo-scienziato che sta preparando un virus in provetta in un misterioso laboratorio asiatico. 

    La conquista del mondo è vicina.

    Fonti

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy