Quanto è aumentata la prospettiva di vita negli ultimi 50 anni?

L'Italia non ha mai avuto un'aspettativa di vita così alta ed è una delle nazioni con più ultracentenari. Purtroppo l'aspettativa di vita non è uguale in tutte le regioni: in Trentino Alto Adige si vive in media tre anni di più che in Campania

Aumento della prospettiva di vita degli anziani

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    L’aspettativa di vita? Non è mai stata così alta in Italia.
    Secondo il rapporto Bes (2018) che analizza il benessere degli italiani, pubblicato dall’Istat, la speranza di vita nel nostro Paese è di 82,3 anni. Per gli uomini la vita media raggiunge gli 80,9 anni, per le donne gli 85,2 anni.
    Insieme alla Francia, l’Italia è la nazione con più ultracentenari: sono quasi 15mila. Solo 50 anni fa e quindi nel 1970, la speranza di vita in Italia era 71,56 anni.  Secondo il report Istat ci sono ancora differenze tra Nord e Sud: nelle regioni settentrionali ci si può aspettare di vivere un anno in più rispetto al Meridione.  Il Paese continua a invecchiare e calano anche le nascite: ci sono 140mila bambini in meno rispetto al 2008.

    Le donne vivono di più, ma con problemi di salute

    La popolazione femminile vive di più rispetto a quella maschile, ma deve fare i conti con una salute più instabile.
    Il vantaggio della sopravvivenza si sta riducendo nel corso degli anni. Le donne, nonostante abbiano un’aspettativa di vita più alta, vivono più anni in condizioni di salute precarie.

    Meno tumori maligni

    Un successo in campo medico. Il tasso di mortalità per i tumori maligni è diminuito: da 8,9 persone su 10mila nel 2015, si è passati a 8,7 nel 2016.  La nota negativa è ancora una volta la disparità tra Nord e Sud: il valore più elevato è in Campania.

    Sport e movimento

    A influire sullo stato di salute, il valore della sedentarietà. Tra gli over 65 si osserva una maggiore diffusione di stili di vita e abitudini salutari. Aumenta la pratica di sport, dall’8,6 per cento del 2008 al 12,4 per cento del 2018.

    Lunga vita… in Trentino Alto Adige

    La regione dove si vive più a lungo in Italia? È il Trentino Alto Adige. Saranno le montagne, l’aria fresca e buona delle Alpi, ma la prospettiva di vita è più elevata della media nazionale. A dirlo il report dell’Osservatorio nazionale sulla Salute delle Regioni Italiane con 83,6 anni di vita media, tre anni in più rispetto alla Campania.
    Nella Provincia Autonoma di Trento gli uomini mediamente sopravvivono 81,6 anni e le donne 86,3.
    Nelle regioni del Mezzogiorno si attesta a 79,8 anni per gli uomini e a 84,1 per le donne.

    Chi è la persona è più longeva in Italia

    La nonna più longeva d’Italia è stata Emma Morano, nata il 29 novembre 1899 a Civiasco (Piemonte) e vissuta felicemente fino al 15 aprile 2017 a Verbania (Piemonte), ovvero fino all’età di 117 anni e 137 giorni.

    E nel mondo?

    La persona più longeva di cui si abbia notizia è la francese Jeanne Calment (1875-1997), vissuta 122 anni e 164 giorni, sebbene nel 2018 siano emersi alcuni isolati dubbi sul caso. L’uomo più longevo di sempre è stato invece il giapponese Jirōemon Kimura (1897-2013), vissuto 116 anni e 54 giorni.

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy