Sotto forma di anelli, orologi e fasce, si indossano giorno e notte come gadget invisibili

Si chiamano smart medical wearables e sono gli alleati tech per monitorare la tua salute quotidiana

dispositivi medici smart

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Simili ai gadget del famoso agente segreto 007, i dispositivi wearable medici registrano i segnali vitali, come il battito cardiaco, la pressione o la frequenza respiratoria, e tante altre attività, ma con licenza di sopravvivere.

    I wireless wearable device, ovvero i dispositivi medici smart indossabili, stanno rivoluzionando la biomedicina, perché consentono il monitoraggio continuo della propria salute in autonomia. Da una recente ricerca si è visto che l’80% delle persone è disposto a indossarli per controllare il proprio stato di salute giorno e notte: un esempio sono dispositivi con app per dimagrire.

    La molteplicità funzionale di questi wearable technology, come smartwatch medici, braccialetti, cinture e altri dispositivi indossabili con app e sensori biomedici, come il cardiofrequenzimetro, ha portato a nuove frontiere della medicina.

    Ecco alcuni tra i dispositivi medici più curiosi che abbiamo trovato in rete. 

    Monitorare il ciclo mestruale

    Ava è un braccialetto indossabile nelle ore notturne che aiuta le donne a capire di più sul proprio ciclo mestruale: sia per coloro che vogliono provare a rimanere incinta, sia per coloro che vogliono conoscere di più i ritmi del proprio corpo. Grazie all’applicazione Ava, ideata dall’omonima startup svizzera, si possono individuare 5,3 giorni fertili su 6 di ogni ciclo, con una precisione dell’89%, così è emerso da studio clinico effettuato all’ospedale universitario di Zurigo. Il braccialetto, leggero e dal design minimale, tiene traccia dei cicli per comprendere la fertilità, la gravidanza e la propria salute in generale. Oltre all’ovulazione e al monitoraggio del periodo fertile, registra i dati del sonno, i livelli di stress e la frequenza cardiaca a riposo.

    Monitorare il cuore

    ScanWatch è lo smartwatch di Withings che rileva fibrillazione atriale e le apnee notturne, misurando una vasta gamma di dati, tra cui frequenza cardiaca anche durante il sonno, saturazione di ossigeno, altitudine, multi Sport Tracking e supporto GPS e altro ancora. Questo device è stato sviluppato seguendo le indicazioni di cardiologi ed esperti del sonno.

    Il sensore proattivo Photoplethysmography (PPG), funzionante 24h su 24h, avverte l’utente inconsapevole di un eventuale problema, richiedendogli di effettuare una lettura dell’elettrocardiogramma dallo schermo dello smartwatch attraverso l’app per smartphone dedicata.

    Un aiuto contro la fibrillazione atriale

    KardiaMobile è un elettrocardiogramma (ECG) che si collega a dispositivi mobili come iPhone e Android. È nato per registrare gli episodi di aritmia, soprattutto per chi soffre di fibrillazione atriale. Realizzato dalla azienda AliveCor, questo dispositivo viene consigliato a pazienti con casi di palpitazioni o cardiopalmo, ma che non riescono a monitorare l’aritmia con il solo holter ECG. Tiene traccia dell’attività del cuore e trasmette l’attività a un’app mobile attraverso i sensori del torace e delle dita. Consente di monitorare ovunque l’attività cardiaca, come bradicardia, tachicardia e il ritmo normale del cuore.

    Monitorare fitness e salute

    Accanto a orologi e cinture per monitorare fitness e salute, è nato un nuovo dispositivo a forma di anello che si chiama Motiv Ring. Indossandolo al proprio dito si può monitorare l’attività fisica, il sonno e la frequenza cardiaca. L’app del Motiv Ring consente la misurazione e la regolazione dei dati ottenuti con i propri obiettivi di salute.

    Tracciare l’esposizione ai raggi UVA e UVB

    My Skin Track UV è un sensore indossabile dedicato alla pelle con un’app mobile per tracciare l’esposizione dell’utente a raggi UVA e UVB, polline, umidità e inquinamento atmosferico, che monitorano in base alla posizione. Il sensore, di dimensioni ridotte, non ha bisogno di batteria e può essere agganciato agli occhiali o ad altri indumenti. Grazie ai dati memorizzati fino a tre mesi, l’app dà consigli utili e personalizzati per la cura della pelle.

    La lista dei gadget wearable è lunga e in continua evoluzione: tanti sono gli smart device dedicati alla salute. Una domanda sorge spontanea: voi lettori quale di queste indossereste?

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy