Ma quanta birra e quanto vino posso bere al giorno?

Quando fa caldo, non c’è niente di meglio che un bel bicchiere di birra ghiacciata o un calice di vino fresco ad accompagnare. Ma fin dove è meglio spingersi per non esagerare con il bere?

vino

vino

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Prima ancora della battaglia tra Iron Man e Capitan America, la vera “Civil War” è sempre stata quella tra il vino e la birra. C’è chi ama l’uno e odia l’altro, chi beve un po’ di tutto e chi invece non li beve affatto ma li usa per cucinare (ebbene sì, anche la birra si può usare in cucina). Ma una delle domande che più accomuna i consumatori di queste due bevande è: quanta birra e quanto vino posso bere al giorno? Fanno bene o fanno male? Scopriamolo insieme.

    Che cosa sto bevendo?

    Sia il vino che la birra sono due bevande molto antiche. Già nel 4000 e nel 3000 a.C entrambe erano molto apprezzate dai nostri antenati, che ne facevano un uso moderato. Le tecniche di produzione del vino e della birra sono molto cambiate nel corso degli anni, ma di sicuro non è cambiata la loro composizione.

    Prendiamo la birra, che è costituita da:

    • 85% di acqua
    • 3-9% di alcol
    • 3-8% di estratto secco, che contiene al suo interno zuccheri, sostanze azotate, vitamine del gruppo B, sali e acidi tipici del luppolo e del malto

    Per il vino, invece, la situazione è più complessa. Oltre a dover fare una distinzione tra la zona di produzione, il vitigno e il colore, la sua composizione dipende da tre fattori base: il tipo di uva, la fermentazione e la tecnica di vinificazione. Stabilito questo, vediamo che il vino è costituito da:

    • 80-90% di acqua
    • 4-15% di alcol

    Un ruolo molto importante nel vino è però rivestito dai polifenoli, delle sostanze naturali presenti nelle piante note per la loro funzione antiossidante e in grado di proteggere il nostro organismo.

    Forse vi sorprenderà, ma sia la birra che il vino hanno delle proprietà benefiche per il nostro corpo. Vediamole insieme.

    Vino e birra fanno davvero bene al corpo?

    Entrambe le bevande possiedono degli elementi chimici che provocano una serie di reazioni nel nostro corpo, alcune di esse molto benefiche.

    Ad esempio, sapevate che sia la birra che il vino riescono a prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari? Questo avviene grazie ad alcuni componenti presenti in entrambe le bevande. Le vitamine del potassio e del gruppo B fanno sì che la birra contribuisca a sostenere l’organismo nella neutralizzazione degli effetti negativi dell’omocisteina, un amminoacido che provoca le malattie cardiovascolari; invece i polifenoli del vino riducono il rischio cardiovascolare e la possibilità di sviluppare tumori o disturbi neurodegenerativi.

    Ma non solo. Ecco un’altra serie di effetti benefici di queste due bevande:

    Questo però non significa che è bene esagerare. La consumazione eccessiva di birra e di vino può essere molto nociva per il nostro corpo, soprattutto se non sappiamo bene in che quantità berne.

    Le proprietà negative della birra e del vino

    Certo, birra e vino hanno molte proprietà benefiche, ma l’abuso di queste due bevande può portare a degli effetti negativi sul nostro corpo. Non dimentichiamoci che sono entrambe bevande alcoliche e che il loro consumo eccessivo può portare a una serie di disagi.

    L’alcol presente nella birra e nel vino è stato classificato dall’AIRC (Fondazione per la Ricerca sul Cancro) come una delle sostanze cancerogene per l’uomo. Secondo uno studio dell’University Hospital Southampton NHS Foundation Trust, se un uomo consuma una bottiglia di vino a settimana (circa 750 ml), c’è la possibilità che aumenti dell’1% il rischio di cancro al fegato, all’esofago e all’intestino; per le donne invece il rischio è aumentato dell’1,4% per il tumore al seno.

    La presenza di alcol etilico, inoltre, può causare delle irritazioni per la mucosa intestinale, provocando una forte diarrea e l’espulsione di sostanze preziose come sali minerali e acqua. Nel caso della birra, le vitamine presenti rischiano di compromettere l’assorbimento intestinale di varie molecole e la presenza di notevoli quantità di acqua dà alla birra una capacità diuretica che può portare alla disidratazione. Questo può essere un grave problema per sportivi e anziani, che hanno alcune difficoltà a mantenere il loro equilibrio idro-salino.

    Per non parlare della “pancia da birra”. Nonostante l’apporto calorico non sia molto elevato, la presenza di alcol etilico e di alcuni carboidrati semi-complessi stimola la produzione di insulina, tendendo a far ingrassare chi beve. A questo fenomeno sono legate altre patologie, come il diabete e l’ipertrigliceridemia cronica.

    Quanta birra e quanto vino al giorno per non stare male

    Abbiamo già visto come, quando si parla di alcol, il problema principale sia l’abuso: è infatti questo che provoca un gran numero di problemi al nostro organismo. Ma non significa dover rinunciare per forza a bere vino e birra. Esistono infatti delle quantità ben precise da poter consumare giornalmente.

    Bere troppa birra o troppo vino significa superare 4 o più bicchieri al giorno per una donna e 5 o più bicchieri al giorno per un uomo. Per il vino la quantità ideale sarebbe un bicchiere al giorno per le donne e di due bicchieri al giorno per gli uomini; per la birra invece si va a restringere il tiro: meglio un bicchiere o due a settimana, scegliendo una birra media per gli uomini e una piccola per le donne.

    “Un bicchiere al giorno toglie il medico di torno” non è così esatto e gli italiani non rispettano proprio alla lettera queste ultime raccomandazioni. Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale ALCOL-CNESPS dell’Istituto Superiore di Sanità, il 60% degli italiani consuma una o più dosi di alcol al giorno, con più di 8 milioni di consumatori a rischio e 700 mila consumatori che hanno già sviluppato problemi di salute legati al troppo consumo di alcol.

    Birra e vino sono insostituibili sulle nostre tavole o durante qualche festa, ma è bene non esagerare con i bicchieri. Per quanto possano aiutare a passare una serata piacevole insieme ai propri amici, queste due bevande rischiano comunque di provocare degli effetti indesiderati. Non c’è niente di male a bere qualche bicchiere di birra e vino (magari naturale) ogni tanto: l’importante è farlo in modo responsabile e conoscendo i limiti del nostro corpo.

    Fonti

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy