Avvocato Polacco chiede la destituzione del sindaco di Bugliano

Quando un vero avvocato vuole far destituire un sindaco finto

Sindaco firma

Sindaco firma

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Internet è un posto meraviglioso

    In questo tempo di evidente incertezza e di facile condivisione ed allarme, soffriamo forse un po’ tutti dell’effetto Dunning-Kruger, questo perché magari preparatissimi nella nostra materia, rimaniamo un po’ supponenti verso le capacità altrui, magari sovrastimando la nostra capacità nell’uso dei social media e del reperimento delle fonti sugli stessi.

    Veniamo ai fatti

    Edoardo Polacco è già salito alle cronache per aver messo in rete un video, in cui asserisce di aver depositato una querela ( accompagnata da 300 firme) nei confronti di Conte, per una presunta cattiva gestione dell’emergenza Covid19 e decreti (secondo la sua opinione) illeggittimi.

    Questa volta, si sarebbe scagliato contro un’ordinanza del sindaco di Bugliano “Adesso cari amici vi voglio far vedere, guardate vi stiamo facendo per vedere un documento, che non è scandaloso, è un documento illegale, ed essendo stato promulgato da un ufficiale di governo è un documento criminale. Mi assumo le responsabilità di quello che sta dicendo, informo colui che lo ha promulgato …. …. che domani scriveremo al prefetto chiedendo l’immediata destituzione di un sindaco”

    Il comune di Bugliano e le sue ordinanze

    L’ordinanza in effetti sarebbe allarmante, dato che recita: “Si informa la cittadinanza che l’agente della Polizia Municipale effettuerà dei controlli anti assembramenti nelle abitazioni private nei giorni di festività.”

    Peccato che non esista nessuna Bugliano, che l’ordinanza sia un pezzo satirico, e che città e sindaco, esistano solo sui social. Bisogna ammettere che sfruttano spesso fatti di cronaca, incertezze e storture ( vere o presunte) della nostra vera vita, ma il tutto è satira.

    Per dovere di cronaca, ammetto che al minuto 6, Polacco dice “Speriamo, speriamo che sia una fake, speriamo perché sarebbe una notizia pazzesca, noi abbiamo trovato questo comunicato su facebook e sui siti internet…” a questo punto però, viene sinceramente da domandarsi, come congegni i propri video l’avvocato Polacco. Se aveva dei dubbi sull’autenticità del tutto, perché fare quel video e quelle dichiarazioni con tanta sicurezza all’inizio dello stesso?

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy