Come prevenire i malanni invernali: tutti i benefici dei suffumigi

Calano le temperature e arrivano i primi malanni di stagione. Tra le ‘terapie’ casalinghe più conosciute ci sono i suffumigi o fumenti.

prevenire raffreddore e malanni stagionali con i suffumigi

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Calano le temperature e il termometro a picco porta con sé anche i primi malanni di stagione. Quando tosse, raffreddore e naso chiuso sono dietro l’angolo, arrivano in soccorso i rimedi della nonna. Tra le ‘terapie’ casalinghe più conosciute ci sono i suffumigi o fumenti. Bastano un asciugamano, una bacinella d’acqua calda e armarsi di un po’ di pazienza per dare il via al rimedio contro i malanni invernali più antico che ci sia.

    Cosa sono i suffumigi?

    Si tratta dell’inalazione di una o più sostanze sotto forma di vapore. Questa pratica è utilizzata per disinfettare, decongestionare e ammorbidire le vie respiratorie.
    La tecnica per effettuare un suffumigio è molto semplice. Basta mettere dell’acqua a bollire e una volta tolta dal pentolino versarla in una bacinella dove devono essere aggiunte erbe, radici o oli essenziali.
    Per creare un ambiente raccolto, è necessario avvicinarsi con attenzione alla bacinella con un panno sopra la testa in modo da evitare di disperdere il vapore che deve essere inalato. Si tratta di una tecnica antica e casalinga proprio perché effettuata con ingredienti che possiamo facilmente trovare in dispensa. In fondo basta dell’acqua, una bacinella, erbe o oli e il gioco è fatto!
    I suffumigi possono essere eseguiti anche più volte al giorno in sessioni do 10/15 minuti ciascuna.
    Durante l’inalazione è consigliato tenere gli occhi chiusi per evitare possibili irritazioni e fare attenzione alla temperatura dell’acqua per scongiurare ustioni.

    Perché i suffumigi prevengono i malanni invernali?

    Non è il freddo a far ammalare. Anche se le basse temperature sono correlate ai malanni stagionali, è da sottolineare che in inverno si vive più spesso rispetto ad altre stagioni in ambienti chiusi, senza un corretto ricambio d’aria.
    È qui che virus e batteri possono passare di naso… in naso. Anche il riscaldamento non è un migliore amico dei malanni perché rendendo l’aria secca e abbassando il livello di umidità permette una migliore circolazione e diffusione dei virus.
    Le cause dei malanni di stagione risiedono proprio in virus e batteri che attaccano le nostre vie respiratorie. Con i suffumigi si dà via libera a una attività di decongestione delle vie aeree da secchezza, catarro, batteri, virus e allergie, alleviando raffreddori, tosse, laringiti e faringiti.

    Quali suffumigi scegliere?

    Per un malanno, un fumento diverso!
    Cosa mettere nei suffumigi? Le variante possono essere diverse. Ecco le più conosciute:

    • Camomilla: un infuso di camomilla come fumento è utile per ammorbidire le prime vie aeree, le narici e la gola. Svolge azione emolliente delle mucose.
    • Ingredienti naturali come basilico, lavanda, limone, rosmarino, arancio: non mancano i benefici! Si va per ordine: il basilico ha forti proprietà antinfiammatorie, la lavanda svolge un’azione antisettica, il limone è un antisettico e antiossidante naturale, il rosmarino ha proprietà balsamiche ed è un espettorante e infine l’albero di arancio amaro svolge un’azione antinfiammatoria, espettorante e decongestionante sulle vie respiratorie.
    • Eucalipto e oli balsamici: aiutano a sciogliere il muco in caso di sinusite. Questi ingredienti, infatti, hanno un alto potere decongestionante in grado di aiutare a respirare meglio e a diminuire il fastidio al naso chiuso.
    • Sale o bicarbonato di sodio: la loro azione è antisettica e decongestionante. Gli ingredienti sono i più comuni che si possano trovare nelle case di tutte le famiglie. Bastano due cucchiai di questa soluzione in una bacinella di acqua calda per riuscire a liberare le vie aeree. Il bicarbonato ha la proprietà di modificare il pH, regolando i picchi di acidità e creando un ambiente sfavorevole ai batteri. I suffumigi al bicarbonato o al sale sono utili contro tutti i sintomi del raffreddore.

    I rimedi della nonna sono soluzioni da non dimenticare in caso di malanni di stagione. I suffumigi possono aiutare anche le vie respiratorie dei bambini e non solo quelle degli adulti.
    Se hai trovato l’argomento interessante e vuoi approfondire o se hai ancora qualche dubbio leggi “Suffumigi: sai davvero come farli?” oppure “I suffumigi con il bicarbonato funzionano?

     

    Fonti

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy