Disturbo depressivo, quali sono i sintomi fisici

Se molti dei sintomi elencati compaiono insieme e in modo sospetto, potrebbe esserci un problema

depressione sintomi fisici

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Avere sbalzi d’umore durante un periodo di tempo, che sia una settimana, un mese o un giorno, è un fatto più che normale, gli accadimenti della vita sono tanti e le conseguenze sulla nostra sensibilità possono essere le più disparate. 

    Ricevere una diagnosi di disturbo depressivo maggiore ci porta su un livello di gravità e preoccupazione ben diverso. Si tratta di una vera e propria patologia psichiatrica, una malattia che interessa la sfera umana dell’umore, che si caratterizza notoriamente per la comparsa di anedonia, la perdita di piacere e interesse nei confronti delle piacevoli attività quotidiane. Quando il disturbo depressivo non viene trattato, quando viene sottovalutato per lungo tempo, può divenire seriamente invalidante per la persona, le capacità affettive e cognitive sono compromesse e le ripercussioni si vedono nel deteriorarsi della vita familiare, lavorativa e personale.

    Questa patologia, pur interessando umore e intelletto, può essere identificata a partire da campanelli d’allarme concreti, fisici. Vediamo quali.

    Astenia

    Affaticamento persistente che non ha cause fisiologiche o mediche, una persona depressa lo percepisce, alcune volte in modo molto pesante, perché psicologicamente ha perso la voglia di fare e il fisico, in risposta, si lascia andare.

    Difficoltà di concentrazione

    Il pensiero viene assorbito da apatia e da bassa autostima verso se stessi, così la persona depressa perde interesse per tutto il resto e non riesce a concentrarsi.

    Disturbi psicomotori

    Il cervello della persona pesantemente depressa va in cortocircuito, una parte vorrebbe compiere delle azioni e una parte nega questa possibilità, il risultato del conflitto interno possono essere degli anomali sussulti del corpo.

    Insonnia

    Anche in questo caso, la difficoltà ad addormentarsi non ha una ragione medica evidente, è colpa del flusso di pensieri tristi, alcune volte tendenti al suicidio, che impediscono al fisico di rilassarsi per riposare.

    Mal di testa

    Per quanto deprimente, l’attività del cervello nella persona depressa è tanta, sommata ad eventuale insonnia e astenia si risolve spesso in mal di testa ciclici o persistenti.

    Mancanza di desiderio sessuale

    Diretta conseguenza dell’apatia e dell’anedonia, la persona depressa perde interesse anche nei confronti dell’altro, non reputa se stessa degna di attenzione e di conseguenza non spende energia nelle relazioni.

    Mancanza di appetito/nausea

    Le tendenze autolesioniste nella persona depressa possono manifestarsi anche con comportamenti o reazioni estreme a livello di alimentazione, potrebbero essere, tra le altre, o la mancanza totale di appetito o la nausea nei confronti del cibo.

    Perdita di peso/disturbi alimentari

    Collegati ai sintomi subito precedenti, la perdita di peso o in generale i disturbi alimentari sono tra i campanelli d’allarme più importanti della depressione perché arrivano in una fase della malattia generalmente avanzata e innescano un circolo mentale vizioso nella persona: più è depressa, più soffre l’alimentazione, più si vede peggiorare e più la depressione aumenta.

    In generale, tutti i sintomi elencati sono fisici, e quindi riconoscibili, ma non hanno una causa patologica. Per questo motivo la preoccupazione deve scattare se più d’uno di questi compare nell’arco di un breve periodo.

    Se chi è vicino ad una persona potenzialmente depressa si accorge che questa ha cambiato abitudini in modo inspiegabile, è bene che in qualche modo coinvolga un professionista, uno psicologo, che eventualmente faccia la diagnosi ufficiale.

    Soprattutto quando si parla di malattia mentali e umorali, è molto importante che la diagnosi non sia fatta di autonomia o con il pressappochismo di un non specialista perché la condizione potrebbe peggiorare irrimediabilmente.

    Fonti

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy