Sesso con la cistite: sì o no?

Ho la cistite, quindi non posso avere rapporti sessuali? Non esattamente. Vediamo insieme come si può vivere al meglio il sesso con la cistite.

cistite sesso

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Il sesso è bello (più o meno) ed è complicato. Soprattutto quando si ha a che fare con un problema come la cistite. Vi è mai capitato di avvertire un forte senso di bruciore nella zona genitale prima, dopo o durante un rapporto sessuale? Questo dolore è uno dei sintomi tipici della cistite e può causare un vero e proprio disagio.

    Le cure adeguate possono risolvere il problema, ma nel frattempo è possibile continuare a fare sesso con la cistite? E soprattutto, è sicuro?

    Vediamo di scoprirlo insieme.

    Che cos’è la cistite?

    Un po’ di informazione prima di tutto: che cos’è effettivamente la cistite? La riconosciamo facilmente grazie a un forte bruciore nella zona del basso ventre che ci funge da campanello d’allarme per questo fastidioso disturbo. La cistite è infatti una fastidiosa infiammazione che interessa le vie urinarie e la mucosa vescicale, dovuta a una serie di fattori: abitudini igieniche sbagliate, cambiamenti improvvisi del corpo (gravidanza e menopausa al primo posto), uso di assorbenti interni, svuotamento incompleto della vescica

    Nell’80% dei casi, però, la causa principale è l’Escherichia Coli, un batterio presente nella flora batterica intestinale che arriva nella vescica attraverso l’uretra. A causa della vicinanza con la vescica, questo batterio provoca più facilmente la cistite.

    Ne esistono diversi tipi, da quella acuta (che di solito dura pochi giorni e rappresenta un episodio isolato) a quella ricorrente (appare almeno tre volte in un anno). Sono soprattutto le donne a soffrirne: infatti circa il 20% della popolazione femminile soffre di cistite ricorrente. Tra gli uomini questo disturbo è molto più raro.

    È colpa del sesso se ho la cistite?

    Snì. Come abbiamo detto, la cistite può dipendere da molti fattori e sicuramente il sesso è uno di questi. Può capitare che a causa della scarsa lubrificazione vi sia uno sfregamento eccessivo delle pareti vaginali e questo porta a una lesione interna, che causa quella spiacevole sensazione di bruciore.

    Qui stiamo parlando di cistite post-coitale e coinvolge soprattutto le donne che soffrono di secchezza vaginale. Infatti l’eccitazione dovuta al rapporto dovrebbe portare a una congestione della rete di vasi sanguigni intorno all’uretra, così da proteggerla; se non c’è lubrificazione, questa secchezza viene meno e arriva il dolore. Purtroppo ciò è dovuto anche alla stretta vicinanza tra l’uretra e la vescica, che permette ai batteri rimasti nell’area genitale di infiammarla.

    Questo fastidioso dolore provoca paura e ansia nella donna, che diventerà sempre più restia ad avere un rapporto sessuale e porterà a un raffreddamento nell’intimità della coppia. Il disagio supera il piacere, ma non bisogna perdere la speranza: perché in realtà è possibile continuare ad avere una sana e tranquilla attività sessuale anche con la cistite.

    Posso fare sesso con la cistite?

    Per rispondere con una famosa citazione: “Si può fare!”. La cistite non è contagiosa ed è possibile continuare a mantenere una vita sessuale attiva anche durante la cura dal disturbo. Eppure esiste un “ma”. Ci sono delle piccole precauzioni da prendere per rendere il rapporto più libero e sano.

    Diminuire il numero di rapporti sessuali durante la cistite è un buon inizio. Questo perché non solo ridurrà il bruciore nel basso ventre, ma anche perché tranquillizzerà la donna dal disagio e dalla paura del dolore durante la penetrazione. Molte donne hanno conosciuto un calo della libido dopo aver contratto la cistite ed è perfettamente normale: il dolore ci spaventa e non vogliamo provare quella spiacevole sensazione nelle vie urinarie. Nonostante il sesso sia una delle cause della cistite, è comunque un’attività che non è giusto precludersi, soprattutto perché può portare freddezza all’interno della vita intima di coppia.

    Il dialogo con il partner è sempre la soluzione migliore. Parlate delle vostre esigenze e dei vostri timori, di quello di cui avete bisogno e di come poterlo ottenere senza privare nessuno del piacere del sesso.

    Cosa posso fare durante il sesso se ho la cistite?

    Non esiste un manuale preciso che possa dire cosa fare durante il sesso. Tuttavia ci sono alcuni piccoli accorgimenti da seguire per rendere piacevole e sicura l’esperienza anche con la cistite.

    Il sesso non protetto è sempre un azzardo, ma lo è ancora di più se ci siamo appena curate da questo disturbo. Ricordatevi che i movimenti durante un rapporto sessuale possono introdurre i batteri nell’uretra. Inoltre c’è sempre il rischio delle malattie sessualmente trasmissibili.

    L’uso di lubrificanti può fare la differenza in un rapporto sessuale con la cistite, soprattutto se la donna soffre di secchezza vaginale.

    Avere una buona igiene intima prima e dopo i rapporti diminuisce il rischio di un possibile ritorno della cistite. È molto importante utilizzare prodotti intimi non aggressivi, soprattutto nel caso della presenza di una cistite acuta.

    Ci sono diverse posizioni interessanti nel sesso per raggiungere il piacere, ma alcune sono più scomode di altre e rischiano di provocare disagio nella donna. Un buon compromesso è quello di evitarle finché il dolore non sarà diminuito.

    Ahimè, la cistite diminuisce il desiderio sessuale nella donna. Il dolore la spaventa, così come l’ansia di incorrere in un’altra infezione dopo essersi appena curata. In un rapporto sessuale la penetrazione non è il centro del mondo e il piacere può essere raggiunto in altri modi: le carezze, la masturbazione, i massaggi, i baci… Sono soltanto alcuni dei piccoli “trucchi” che si possono adottare per non privarsi del piacere e restare entrambi appagati in tranquillità.

    Quindi, ricapitolando:

    • Fare sempre sesso protetto se si soffre di cistite, così eviterai il passaggio di batteri nell’uretra.
    • Usare dei buoni lubrificanti.
    • Avere una buona igiene intima prima e dopo i rapporti.
    • Evitare posizioni scomode diminuirà il dolore provocato dalla cistite.
    • Assolutamente sì alla masturbazione, alle carezze, ai massaggi e ai baci.

    Esistono molti modi per prevenire la cistite e combatterla dopo il sesso. Grazie ai giusti antibiotici e a una serie di visite mediche, si tratta di un disturbo che può essere curato e prevenuto, nonostante ci sia il rischio che possa comunque tornare.

    Fonti

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy