Sport in pausa pranzo con Kemtai virtual trainer

Abbiamo provato per voi un virtual personal trainer che sfrutta un’AI e una visione computerizzata per personalizzare al massimo l’allenamento.

Sport in casa

Sport in casa

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Vi abbiamo parlato dei modi in cui potersi allenare a casa, disintegrando tutti i vostri alibi da poltro-amatori seriali, vi abbiamo dato consigli su come prepararvi alla temutissima prova costume senza dover ricorrere a sprint letali -oltre che del tutto inutili-.

    Dopo tutto questo consigliare e predicare la giusta via verso il benessere, potevamo forse esimerci dal darvi il buon esempio?

    No, non potevamo, per questo abbiamo deciso di provare per voi un’app per l’allenamento casalingo (ma non solo) e la nostra scelta è ricaduta su Kemtai.

    Piccola premessa dovuta: no, non sono l’articolista più sportiva e atletica di AGM, faccio sport per salute più che per piacere e sicuramente la seconda ondata di Covid, unita al freddo inverno, non mi hanno spinta ad allenarmi con chissà quale costanza, in breve, se ce l’ho fatta io, potete farcela anche voi!

    Kemtai Virtual Personal Trainer

    Parliamo innanzitutto di questa app e dei suoi plus “su carta” che la distinguono da altre piattaforme simili sul mercato -e che io ho provato- come Downdog o Nike training.

    Kemtai non nasce con la semplice pretesa di essere una grande raccolta di esercizi da poter fare nella comodità delle mura domestiche, ma come una piattaforma di fitness super personalizzata che sfrutta un’AI e la visione computerizzata per registrare i movimenti dell’utente e correggerlo quando sbaglia.

    Un’unione tra tecnologia e fitness che ha permesso ai suoi inventori di creare una vera e propria esperienza “Kemtai”, che comprende:

    1.  feedback in real time: grazie alla webcam la piattaforma intercetta i tuoi movimenti, che vengono poi analizzati da una rete neurale, in questo modo sarà la stessa app che ti dirà se stai svolgendo l’allenamento nel modo giusto.
    2. scelta dell’allenamento: puoi decidere quali sono le zone del corpo sulle quali vuoi lavorare e il tipo di allenamento che vuoi seguire. Tutto fatto su misura.
    3. come una palestra, ma aperta h24 per tutta la settimana: da pochi minuti a intere sessioni di allenamento, disponibili quando vuoi, per quanto vuoi (o puoi)
    4. tracciamento degli allenamenti e delle performance: i workout che svolgi sono tracciati per adattare l’intensità e il livello di difficoltà ai progressi che compi nel tempo (che puoi anche condividere – just for social addicted).

    La tecnologia di Kemtai

    Ma vediamo più nel dettaglio la tecnologia di Kemtai.

    Come abbiamo già detto, la piattaforma sfrutta le tecnologie di un’AI e di una visione computerizzata avanzata per analizzare i movimenti del corpo e correggere in tempo reale eventuali posizioni scorrette, garantendo così maggior sicurezza e un allenamento più efficace.

    Come funziona

    1. Un motore di elaborazione di movimento cattura e analizza, durante l’allenamento, sia i movimenti, sia la posizione dello scheletro.
    2. Gli algoritmi di una rete neurale clonano i movimenti dell’esercizio per poter avere una replica esatta del movimento corretto.
    3. La piattaforma ti dà suggerimenti sulla posizione da tenere e sul movimento da compiere mentre esegui l’esercizio.

    Il tutto senza dover ricorrere a nessun tipo di Device e senza essere obbligati a scaricare alcuna app.

    Riassumendo, dunque, gli aspetti vincenti (almeno su carta) di Kemtai si traducono in:

    1. Allenamento più sicuro e corretto grazie ad una tecnologia che combina AI e visione computerizzata;
    2. Allenamento personalizzato;
    3. Nessun sovraccarico per il pc, per utilizzare l’app sarà sufficiente il browser.

    Senza dubbio il primo punto della lista è quello che mi ha entusiasmata di più. Avere un feedback in tempo reale dell’esercizio è sicuramente un plus utile e fondamentale per chi decide di allenarsi a casa, specialmente per tutti coloro che decidono di approcciarsi per la prima volta ad un allenamento di questo tipo non avendo mai provato la palestra tradizionale.

    Ma ora veniamo al succo della questione: la prova di Kemtai.

    Il voto della mia esperienza potrebbe confermare o ribaltare il risultato di una piattaforma sulla carta realmente innovativa per il mondo del fitness casalingo…la tensione è alle stelle. Cominciamo.

    Kemtai-homepageLa mia prova con Kemtai

    Dopo aver settato tutti i parametri richiesti nel profilo (età, genere, peso e obiettivo da raggiungere, livello di allenamento) e prima di mettermi a sudare, mi sono fatta un giretto sulla home, per vedere cosa aveva da offrirmi questa piattaforma.

    Essenzialmente ci si trovano davanti 4 possibilità:

    1. Kemtai Studio: dove giornalmente sono inseriti degli allenamenti con personal trainer (essenzialmente come una palestra)
    2. Workout Wizard: il tuo allenamento personalizzato basato su obiettivi, durata e zona su cui lavorare. Puoi scegliere tra due personal trainer e impostare le zone su cui andrai a lavorare durante l’allenamento
    3. Library: una carrellata di workout misti. Diversi livelli di difficoltà, diversa durata e diversi personal trainer. Ad ognuno di loro è assegnata una pagina che contiene tutti i workout fatti, aspetto da non sottovalutare se ci è piaciuto un certo tipo di allenamento e vogliamo ritrovarlo, piuttosto che farne uno simile.
    4. Workout raccomandato: l’applicazione mi conosce, sa che sono pigra e continuerei a spulciare la pagina per rimandare l’inizio dell’allenamento, così mi dà una mano, suggerendomi il primo allenamento. Solo 3 minuti, si può fare.

    Seguendo il suggerimento di Kemtai, seleziono quindi il workout raccomandato: sulla schermata mi appare una panoramica degli esercizi che dovrò svolgere -niente di trascendentale, visto che ho selezionato il livello principiante- e il pulsante per cominciare l’allenamento.

    Una volta cliccato e una volta dato il permesso alla webcam del mio pc di registrare, sulla schermata è apparsa la mia figura alla quale l’applicazione ha apposto una sorta di “rete” che ricalcava il mio scheletro e le mie articolazioni: per questa operazione è necessario porsi ad una giusta distanza dalla webcam, per permettere al visore di riprendere tutto il corpo.

    Una volta pronta, ho iniziato l’allenamento.

    Ho deciso di non provare Kemtai non solo a casa, ma anche in ufficio, essenzialmente per due motivi:

    1. volevo testare quanto l’outfit incidesse sul settaggio che la piattaforma fa del corpo (un po’ incide)
    2. volevo dimostrare a me stessa (e a tutti i poltro-amatori) che se si vuole si può davvero fare attività fisica anche in ufficio.

    Pro e Contro di Kemtai (secondo me)

    Concludendo, dopo qualche allenamento, posso tirare le somme di quelli che, a mio parere sono gli aspetti positivi e negativi di questa applicazione

    Aspetti positivi:

    • correzione in tempo reale: funziona! Nonostante il mio pc non sia incredibilmente veloce né potente, l’applicazione ha sempre funzionato correttamente e la correzione è sempre stata utile e puntuale.
    • challenge: alcuni allenamenti fanno parte della sezione “challenge”, nella quale, oltre a monitorare i movimenti, ti vengono attribuiti dei punti a seconda di come riesci ad eseguire l’esercizio. Alla fine dell’allenamento il tuo punteggio entra in classifica: in questo modo puoi vedere qual è la media dei tuoi risultati rispetto agli altri utenti che hanno svolto il tuo stesso workout!

    Aspetti negativi:

    • versione premium senza prova: ebbene sì, purtroppo Kemtai nella sua versione free è molto limitato e la sua versione premium non possiede la classica prova “30 giorni” (almeno una settimana però!). Per chi fosse interessato, devo ammettere però che i prezzi sono decisamente accessibili. L’abbonamento mensile costa 19$ (circa 15.69€), mentre l’abbonamento annuale ha un costo totale di 190$ (all’incirca 156.86€). Decisamente un buon prezzo, considerando anche quanto potrebbe essere sfruttato
    • no versione per mobile: lo so, questa è una mia fissazione, ma credo che sia fondamentale poter fare fitness da casa da più di un device.

    La mia prova con Kemtai è stata molto interessante e tirando le somme, è decisamente una piattaforma che consiglierei per un allenamento casalingo. Avendo provato altre app infatti, credo che il plus di poter monitorare in tempo reale la propria posizione evitando così di farsi male, sia decisamente un aspetto da non sottovalutare quando si vuole tornare in forma!

    Fonti

    https://app.kemtai.com/

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy