esperto
esperto

Routine moderna, stress e alimentazione: un invito alla riflessione

Come possiamo sfruttare il preziosissimo strumento di prevenzione che è la nostra dieta, per attutire i colpi che lo stress quotidiano ci riserva?

Diminuire lo stress seguendo una corretta alimentazione

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Stress. Quante volte, ogni giorno, rimbomba nella nostra testa questa parola?

    Il corpo umano ha imparato, nel tempo, evolutivamente parlando, a gestire le situazioni di stress con grande efficacia. Tuttavia, pensandoci, le situazioni stressanti del nostro antenato cacciatore-raccoglitore potevano essere un tantino diverse dalle nostre: intento a raccogliere bacche profumate, intravede una bestia nei paraggi; scarica di cortisolo/adrenalina (per farla, fin troppo, semplice), una decisione da prendere, decisiva quanto “naturale”: combattere o fuggire.

    Se abbastanza abile e fortunato, il nostro antenato si porta a casa le sue bacche e ha a disposizione tutto il tempo per riprendersi dallo stress subito. Ore, giorni, forse settimane prima che si trovi nuovamente di fronte a situazioni fortemente stressanti.

    La regolazione ormonale, il ciclo circadiano seguivano il bioritmo sulla scia delle luci naturali del giorno, dell’alternarsi delle stagioni. L’uomo era ancora un animale capace di capire i segnali del proprio corpo, di soddisfarne i bisogni senza stare a pensare alle conseguenze sulla sua reputazione, e senza stare a pensare alla riunione col capo del giorno seguente.

    Gli stress dei nostri antenati erano probabilmente più “fisici”: i Km percorsi in condizioni ambientali spesso sfavorevoli, la lotta per cibo e sopravvivenza, il parto, ferite corporee non curate, in alcuni casi il digiuno prolungato o la sete.

    Lo stress che sperimentiamo oggi è più sottile. Non rischiamo certo di ritrovarci davanti un lupo inferocito mentre ci rechiamo a fare la spesa; ma ascoltiamo continuamente brutte notizie alla radio mentre siamo nel traffico, sentiamo una certa “ansia da prestazione di sottofondo” nelle più svariate situazioni quotidiane: sembrerò abbastanza professionale al colloquio di oggi? E all’esame di diritto privato, mi chiederà proprio quel paragrafo? Avrò fatturato abbastanza? Maledizione, non ho perso neanche un kg questo mese.. e ora, che altro elimino?

    Per quanto sembrino, all’apparenza, leggeri ed insignificanti, questi fattori possono portare, sommandosi giorno dopo giorno, ad alterazioni endocrine che hanno il potere di influenzare fortemente la nostra salute psico-fisica. La mancanza del giusto riposo unita, magari, a un’ alimentazione inadeguata (in eccesso, in difetto o semplicemente sbilanciata) vanno ad amplificare e peggiorare questo fantastico quadro che è lo stress cronico.

    Anzi, vi dirò di più: è l’alimentazione stessa, spesso, a essere causa scatenante di alterazioni biologiche del nostro equilibrio psico-fisico. Un esempio? I livelli di cortisolo (il più famoso degli ormoni di risposta allo stress) aumentano quando decidiamo di eliminare arbitrariamente pane, pasta e gli altri carboidrati per seguire quella famosissima, nuova, accattivante dieta online.

    Il dimagrimento stesso, se troppo repentino, è vissuto dal corpo come un evento traumatico e diventa poco salutare, al pari dell’infiammazione scatenata dalle condizioni di forte sovrappeso ed obesità.

    Tutto questo per dirvi che possiamo decidere di sfruttare il preziosissimo strumento di prevenzione che è la nostra dieta per attutire i colpi che lo stress quotidiano ci riserva, oppure possiamo continuare a perpetuare comportamenti alimentari che non fanno altro che acuire questo disagio ed ostacolare la nostra ricerca del benessere.

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy