Una lunga camminata, ecco tutti i benefici

Basta accampare scuse, possiamo finalmente muoverci con le dovute precauzioni. Se il sole e la natura non fossero motivazioni sufficienti ecco qui tutti i benefici di una camminata all’aperto.

Una bella camminata

Sommario
    Tempo di lettura Tempo di lettura terminato
    0
    Time

    Finalmente liberi di uscire

    Maggio è finito e siamo già a Giugno. Le scuse sono finite, il freddo è finito, il buio è finito, la pioggia è finita (speriamo). Usando saggiamente la  mascherina, e rispettando la nostra sicurezza e quella degli altri, possiamo sgranchirci le gambe senza sensi di colpa. È il momento di alzarsi dal divano e iniziare a fare attività fisica. E per entrare in un circolo virtuoso di movimento e energia niente è meglio di una camminata all’aria aperta. Senza ulteriori indugi diamo quindi inizio alla stagione del trekking, un toccasana per anima e corpo.

    Primavera: la stagione perfetta per muoversi

    I benefici dell’attività fisica, in special modo l’attività fisica all’aperto, sono davvero moltissimi.

    Il connubio movimento- natura, innesca un meccanismo perfetto per la rinascita psicofisica che la primavera richiede e se il sole e  i paesaggi non fossero motivazioni sufficienti per iniziare a muoversi forse è necessario elencare gli innumerevoli benefici che può portare la pratica di questa attività. Anche se praticata solo per mezz’ora al giorno.

    Primavera ed Estate: le stagioni delle camminate

    Il trekking è un ottimo modo per rapportarsi con natura e tempo libero e si può praticare soli o in compagnia, scegliendo il ritmo più adatto alle proprie possibilità, ascoltando il proprio corpo e riconciliandosi con sé stessi. Un’attività che può essere praticata a diversi livelli, incluso quello del principiante e che subito porterà numerosi benefici allo stato di salute sia mentale che fisico.

    Trekking e preparazione fisica

    Per iniziare a praticare trekking non è necessario avere un’ottima preparazione fisica, al contrario la predisposizione mentale è fondamentale: bisogna armarsi pazienza, tenacia, forza di volontà e soprattutto partire con l’intenzione di essere onesti con sé stessi, circa le proprie possibilità, chiedere troppo a sé stessi potrebbe trasformare un’escursione nella natura in un’esperienza negativa.

    Basta farsi coraggio e uscire una sola volta a passeggiare nella natura per confrontarsi immediatamente con la percezione di benessere e serenità, ma non solo, i benefici che verranno riscontrati nel lungo periodo saranno moltissimi:

    •     Migliora il tono muscolare
    •     Riduce ansia e stress
    •     Migliora la circolazione
    •     Favorisce la creatività
    •     Fornisce un ottimo apporto di Vitamina D
    •     Tonifica gambe e glutei
    •     Migliora l’autostima
    •     Rallenta il ritmo frenetico della vita

    Benefici del trekking: migliora il tono muscolare

    Camminare è un’attività innata e naturale per l’uomo e soprattutto non esiste nessuna controindicazione del ripetere nel tempo questo tipo di movimento, anzi, tra i numerosi benefici del trekking c’è quello di migliorare notevolmente il tono muscolare in ogni distretto corpo, non solo le gambe, come si potrebbe pensare, basterà aggiungere l’uso delle bacchette per coinvolgere braccia e spalle nei movimenti. Ovviamente per migliorare il tono muscolare è necessario praticare l’attività con costanza e impegno, questo permetterà anche di rinforzare le articolazioni inferiori, contrastando processi degenerativi, come ad esempio l’osteoporosi.

    Benefici del trekking: riduce ansia e stress

    Camminare fa stare bene. Basta immergersi nella natura per qualche minuto per accorgersi immediatamente dei vantaggi che ne derivano: i paesaggi hanno un effetto diretto sulle nostre emozioni, anche solo per i colori e le luci, il verde, ad esempio limita le emozioni negative, come rabbia e ansia e al contempo esalta la gioia. E se ai benefici della natura si uniscono quelli dell’attività fisica, si crea un connubio che va ad essere un vero e proprio toccasana per il benessere psichico e per l’umore.

    Oltre ad essere un’ottima cura preventiva per ansia e stress, camminare è anche un rimedio efficace nei momenti in cui si è più predisposti a sentirsi tristi o preoccupati, aiuta ad allontanarsi dal dolore, riconciliarsi con sé stessi e sbarazzarsi dagli accumuli di stress. Camminare a ritmo sostenuto favorisce il rilascio di endorfine e riduce la produzione di cortisolo (l’ormone dello stress) facendoci sentire immediatamente più felici e rilassati.

    Benefici del trekking: migliora la circolazione

    Come anticipato i numerosi benefici della camminata coinvolgono tutto il corpo, quindi anche l’apparato circolatorio. La camminata migliora l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, e diminuisce la pressione, favorendo tutta la circolazione. Studi recenti effettuati dalle Università di Edimburgo e Stirling (Scozia) hanno dimostrato che camminare 20 minuti al giorno, per 5 giorni la settimana, riduce del 12% il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

    Benefici del trekking: favorisce la creatività

    Lo diceva Aristotele (dopo anche Steve Jobs). Camminare fornisce una spinta propulsiva alla creatività. Spiegando questo beneficio non si fa riferimento alla natura ma esclusivamente allo specifico atto del camminare: in questo caso è uno studio dell’Università di Stanford a dimostrare che l’output creativo aumenta di circa il 60% quando ci si muove. Camminare ci mette di fronte a situazioni nuove, permette alla nostra attenzione di seguire l’istinto, maturare idee e riposando il cervello, anche di eliminare le distrazioni.  Mente e corpo sono molto più uniti di quanto pensiamo abitualmente

    Benefici del trekking: fornisce un ottimo apporto di Vitamina D

    Oggi c’è molta sensibilizzazione riguardo ai danni che può provare l’esposizione solare. Ma non bisogna dimenticare anche le conseguenze positive del sole, per il fisico (oltre che per l’umore, ovviamente).

    In tutte le stagioni l’esposizione solare fornisce una naturale riserva di vitamina D, utilissima al nostro organismo per rinforzare le ossa e il sistema immunitario.

    In estate basta rimanere al sole per appena 10 minuti per raggiungere la giusta dose quotidiana di vitamina D, mentre in inverno è un po’ più difficile raggiungere i livelli richiesti, sarebbe necessario esporsi per più di due ore e questo spesso non è possibile, per questo a volte si ricorre a integratori di vitamina D.

    Benefici del trekking: tonifica gambe e glutei

    Incredibile ma vero, la camminata è ancor meglio della corsa per tonificare gambe e glutei. Questi muscoli vengono naturalmente sollecitati quando si cammina ma per tonificare in modo giusto è necessario camminare in modo giusto. Lo slancio in avanti ad esempio richiede ai muscoli uno sforzo maggiore che aiuta a scolpire più velocemente le cosce. Camminando in pendenza e aumentando l’ampiezza del passo è invece il modo giusto per tonificare i glutei.

    Benefici del trekking: migliora l’autostima

    Se si è disposti a rinunciare alla comodità, se si è disposti a armarsi di tenacia e pazienza nel raggiungere gli obiettivi, lo sport riuscirà ad aumentare notevolmente l’autostima di chi lo pratica.

    Portare a termine un percorso, raggiungere una destinazione, completare un anello può rappresentare una vera e propria iniezione di fiducia. Un meccanismo facile da capire che però deve tenere conto di obiettivi personali e non imposti da altri. Fatelo per voi.

     Benefici del trekking: rallenta il ritmo frenetico della vita

    Camminare a contatto con la natura permette alla mente di liberarsi dagli accumuli di stress e eliminare le ansie. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che l’attività fisica praticata a contatto con la natura aiuta a ritrovare la calma interiore, a riconnettersi con se stessi e a sentirsi vivi.

    Lasciamo che i benefici di primavera e trekking si amplifichino a vicenda, lasciamoci trasportare dalle giornate lunghe, dalle temperature gradevoli e dall’elettrizzante sensazione di rinnovamento. E alziamoci. 

    Ps. Si, accelera anche il metabolismo. Ora alziamoci. 

    Lascia il tuo commento

    Non verrà mostrata nei commenti
    A Good Magazine - Newsletter
    è il contenuto che ti fa bene! Resta aggiornato sulle malattie digitali

    Ho letto e accetto le condizioni di privacy